Cass., sez. un. 14 maggio 1993, n. 5506, eccezione di demanialità civica, giurisdizione

Il giudice ordinario può esaminare incidentalmente l’eccezione di demanialità del suolo sollevata da un terzo possessore al solo fine di negare la posizione di diritto accampata dall’attore, risolvendosi l’eccezione nella semplice contestazione di fatto costitutivo del preteso diritto, senza, quindi, che per essa venga ad innestarsi nel processo una controversia sull’esistenza dell’uso civico, rientrante, come tale, nella giurisdizione del commissario regionale.

Stampa

powered by social2s